Dal 1 settembre 2012 potete trovare tutte le informazioni utili per la Vostra gestione aziendale qui.
Search
 

Entrata ed uscita dal sistema dell'IVA


Ci sono due modi per entrare nel sistema dell'Imposta sul Valore Aggiunto: volonariamente e „sotto forzatura della legge“.


Innanzitutto, dobbiamo chiarire CHI siano gli addetti alle registrazioni del sistema dell'IVA.

Queste sono tutte le persone e le Entita' che eseguono permanentemente un' attivita' con lo scopo di realizzare un reddito, a condizione che queste attivita' siano- soggette al pagamento dell'IVA (ad esempio:  i servizi d'affitto degli appartamenti, i servizi sanitari, i servizi d'educazione, i servizi di organizzazioni no-profit e altri servizi simili, sono esenti dal pagamento dell'IVA, e il loro esatto elenco e' prescritto dall'Articolo 11 e 11.a della Legge dell'Imposta sul Valore Aggiunto) e che abbiano realizzato un fatturato maggiore di 85.000,00 kn, tramite la realizzazione di consegne imponibili. Si tratta di compagnie commerciali, commercianti e libere professioni, cittadini ed imprenditori internazionali.

L' ingresso volontario nel sistema dell'IVA e' possibile all'inizio dell'esecuzione di un'attivita' (ma necessariamente prima di rilasciare la prima fattura, cioè anteriormente alla prima distribuzione), o dal 1° gennaio dell'anno civile in cui il contribuente ha deciso di entrare nel sistema dell'IVA, a prescindere dal fatto che egli non abbia realizzato un fatturato imponibile superiore a 85.000,00 kn nell'anno civile precedente. In tal caso (con l'intenzione di entrare nel sistema l'anno successivo) è necessario informare le autorità fiscali entro la fine dell'anno corrente. Non appena le autorità fiscali ricevono la registrazione su base volontaria, emettono una risoluzione per il contribuente, che lo obbliga a rimanere nel sistema dell'IVA per i seguenti cinque (5) anni.

L'ingresso volontario nel sistema dell'IVA o quello „forzato dalla legge“ riguarda i contribuenti che hanno realizzato un reddito da servizi imponibili superiore a 85.000,00 kn durante l'anno civile precedente. Tali contribuenti sono tenuti a presentare la loro registrazione alle competenti autorità fiscali entro e non oltre il 15 gennaio dell'anno corrente.

In base all'importo del fatturato realizzato, i contribuenti dell'IVA sono divisi in mensili e trimestrali. I contribuenti mensili sono coloro che hanno realizzato un fatturato maggiore di 300.000,00 kn nel corso dell'anno civile precedente, mentre quelli trimestrali sono coloro che hanno realizzato un fatturato inferiore a tale cifra nello stesso periodo di tempo. Va sottolineato che, se esplicitamente richiesto, e a patto che essi presentino una richiesta alle autorità fiscali entro il 15 gennaio, i contribuenti trimestrali possono diventare contribuenti mensili.

Per quanto riguarda l'entrata nel sistema dell'IVA sotto forzatura della legge , è importante sottolineare che i contribuenti non sono vincolati da un termine di ˝PERMANENZA˝ nel sistema. Essi possono uscire liberamente da quest'ultimo nell'anno seguente a quello in cui essi non hanno realizzato un fatturato superiore a 85.000,00 kn. Ad esempio: un imprenditore realizza 100.000,00 kn nell'anno 1 tramite servizi imponibili. Egli è tenuto ad entrare nel sistema dell'IVA dal 1° gennaio dell'anno 2. Tuttavia, se egli ha realizzato un fatturato di 70.000,00 kn nell'anno 2, può decidere di uscire dal sistema dell'IVA dal 1° gennaio dell'anno 3 (dinuovo tramite un avviso alle autorità fiscali entro il 15 gennaio). E così da anno in anno.

Tuttavia, se il fatturato scende sotto il livello prescritto e l'imprenditore non presenta una dichiarazione di voler uscire dal sistema dell'IVA, le autorità fiscali considereranno questo fatto come una ˝permanenza volontaria ˝ e provvederanno ad una risoluzione che vincolerà il contribuente per i cinque anni a seguire.

A partire dal 1° gennaio 2010, gli imprenditori internazionali costituiscono una nuova categoria di contribuenti. Essi sono imprenditori che non hanno una sede fissa ne´un'unità commerciale nella Repubblica di Croazia e che eseguono consegne imponibili. Tali contribuenti sono obbligati a ˝trovare˝ e a nominare un rappresentante fiscale nazionale. Sono esenti da tale responsabilità gli imprenditori internazionali che svolgono servizi imponibili a persone giuridiche nazionali, in quanto imprenditori nazionali - i destinatari dei servizi sono tenuti a calcolare e a pagare l'IVA su tali distribuzioni.

E' possibile uscire dal sistema dell'IVA, come conseguenza di un'entrata „forzata dalla legge“, nel modo descritto sopra, o dopo la liquidazione della società, cioè dopo una cessazione definitiva delle attività. Nel secondo caso, un contribuente la cui attività è stata liquidata, è tenuto a presentare un ultimo calcolo IVA - formato PDV-k alle autorità fiscali entro 3 mesi. Questo calcolo deve coprire il periodo dal 1° gennaio al giorno dell'annullamento delle attività dal registro competente.

Pubblicato il 10 ottobre 2011


<< indietro
 

 

  All rights reserved B.D.M. 2010